In ottemperanza all’art. 26 del  D. Lgs. n. 81/2008 (e successive modificazioni ed integrazioni), devono essere predisposte le misure per la cooperazione e il coordinamento per la sicurezza e la salute dei lavoratori, quando siano affidati lavori, servizi o forniture ad imprese o a lavoratori autonomi (contratto di appalto, contratto d’opera, contratto di somministrazione escluse le attività normate dal Titolo IV “Cantieri temporanei o mobili”) all’interno dell’impresa del committente.

Poiché i lavori possono essere di tipologia ed entità molto variabile, è necessario definire, di volta in volta, per le singole attività, oggetto di contratto e specifici atti per il coordinamento. In tal senso è fondamentale il ruolo del committente per la predisposizione delle misure di prevenzione e protezione specifiche atte ad eliminare, ovvero ridurre i rischi dovuti alle interferenze posti in essere dai lavori affidati.

Il D.U.V.R.I. (Documento Unico Valutazione Rischi da Interferenze) è il documento (da redigersi per iscritto da parte del committente) con il quale sono valutati i rischi e nel quale sono indicate le misure adottate per eliminare – o, ove ciò non sia possibile, ridurre al minimo – i rischi da interferenze fra le attività affidate ad appaltatori e lavoratori autonomi e loro eventuali subcontraenti, e le attività svolte nello stesso luogo di lavoro dal committente. Tale documento, inoltre, attesta l’avvenuta informazione nei confronti degli operatori economici affidatari circa i rischi specifici esistenti nell’ambiente in cui gli stessi dovranno operare e sulle misure di prevenzione e di emergenza adottate.

 

Ecopool è in grado di supportare gli uffici dei clienti preposti nella predisposizione della procedura per l’attuazione dell’art. 26, e nella redazione e gestione dei contratti d’appalto, e su richiesta di redigere direttamente gli stessi DUVRI .